Involtini impiattati

Involtini di insalata

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Bruxelles, la primavera bussa timidamente alla porta, i giardinieri si affaccendano per piantare primule e pansé nei parchi e io architetto ricette per picnic. Fin dalla tenera età soffro del complesso di Yoghi e Bubu. No, non ho l’irrefrenabile istinto di sottrarre merende e cestini di vivande a ignari turisti nei parchi, ma ho come l’impressione che un pranzo consumato all’aperto, magari su di una coperta a scacchi stesa sul prato sia più gustoso. Non parlo di un panino avvolto frettolosamente in carta stagnola e quattro bicchieri di plastica svolazzanti. Il picnic ha un’estetica e una dignità.

Naturalmente, non appena ho cominciato ad affettare le verdure per la mia ricetta da asporto, il cielo s è fatto di piombo, la temperatura è crollata verticalmente, gli uccellini hanno smesso di corteggiarsi e le gemme si sono ritratte. Ma non mi sono data per vinta e gli involtini di verdure fresche li ho preparati comunque – anche se per fotografarli ho utilizzato la luce elettrica, a mezzogiorno.

Ingredienti per gli involtini di verdure

  • Cetriolo
  • Carota
  • Avocado
  • Barbabietola
  • Pomodorini
  • Spinaci freschi
  • Misticanza
  • Peperone
  • Noodles di riso o di soia (capelli d’angelo)
  • Fogli di carta di riso piccoli

Per la salsa agrodolce in versione leggera:

  • Aceto di vino bianco (o di riso andrebbe meglio)
  • Peperoncino a piacere
  • Un cucchiaino di zucchero
  • Menta fresca

Verdure involtini

spaghettini di riso

Grattugiate la carota e affettate la verdura a bastoncini sottilissimi e mediamente corti (3 cm massimo). Risciacquate i noodles e immergeteli in una ciotola d’acqua (fredda nel caso siano di soia, calda se si tratta di noodles di riso) per una decina di minuti. Preparate una ciotola di acqua calda e immergetevi per pochi secondi un foglio di carta di riso. Stendetelo quindi su una superficie piana, un tagliere andrà benissimo. Disponete le verdure a vostro piacere e alcuni noodles ammorbiditi nell’acqua all’incirca a un centimetro da dal lato inferiore.

ripieno involtini

 

Prendete con delicatezza due angoli del foglio e piegateli verso il centro a formare un piccolo triangolo (1), quindi piegate il vertice del triangolo verso l’interno formando una taschina (2) e spingetevi con delicatezza all’interno il ripieno. Arrotolate con decisione (3) e fate rientrare la carta di riso in eccesso dai lati esterni. Con il palmo della mano fate rotolare l’involtino fino a chiuderlo completamente (4).

come_chiudere_involtini_verdura

Tagliate gli involtini a metà con un coltello seghettato per una migliore presentazione.

involtini1

Io li ho serviti accompagnati da un cucchiaio di leticchie lesse condite con semi di coriandolo e da un’omelette semplice (un uovo e sale) arrotolata e tagliata a rodelle.  Per dare un gusto più deciso alla preparazione evitando di appesantirla ho preparato una versione leggera di salsa agrodolce.

involtini2

In un microscopico tegame fate scaldare mezzo bicchiere d’acqua, aggiungete un cucchiaino abbondante di zucchero e mescolate fino a farlo sciogliere, versate tre cucchiai di aceto bianco e mezzo peperoncino piccante, fate raffreddare dopo aver aggiunto un paio di foglie di menta fresca.

Gli involtini di verdure sono una ricetta che prende spunto dai vietnamiti Gỏi cuốn  – letteralmente involtini di insalata – utilizzando però gli ingredienti che si trovavano stamattina nel mio frigorifero, sbizzaritevi 🙂 !

Categories: Cucina, Light, Pausa pranzo, Ricette, VEG, Vegano, Vegetariano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *