rotelle finite

Biscotti a girandola

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Dicembre é arrivato portando con sé un’aria frizzantina e invernale che ci evoca il piacere del tepore casalingo, il profumo di una cioccolata calda, dei biscotti fatti in casa e perché no, del Natale …
Normalmente gli anni scorsi, a partire dai primi segni di addobbi natalizi, il cuore mi diventava verde e lo spirito del Grinch mi pervadeva, ma quest’anno ho accolto i mercatini di Natale di Arras con una certa benevola accondiscendenza … e se Natale vuol dire famiglia, certamente la nascita del mio nipotino (eh sì un nuovo Presino) ha addolcito questa zia cinica.
Oggi condivido con voi la rivisitazione di una ricetta arrivata da lontano, nata in una serata di estrema creatività e buona volontà culinaria, in cui il forno belga di Giulia e Luca è rimasto acceso per ore, la loro casa si è riempita di un profumo delizioso e io ho zompettato attorno a mio cognato impegnato a creare, aggiungendo cacao all’impasto, facendo foto e poco altro. Si tratta dei biscotti a girandola al cacao, preparati però con la base delle Ciambelline, i biscotti più delicati, fragranti e buoni del mondo, da una ricetta della mamma di Luca. Nei prossimi giorni, pubblicheremo anche la ricetta originale, ma oggi vediamo quella rivisitata, un po’ più grintosa grazie all’aggiunta del cacao e del caffè.

Ingredienti:

  • 500 g di farina
  • 200 g strutto
  • 200 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito (16 g)
  • 80 g di cacao amaro di buona qualità
  • 1 cucchiaino di caffè

In una ciotola capiente incorporare allo strutto lo zucchero e le due uova, mescolare con un cucchiaio di legno in modo da amalgamare bene gli ingredienti. Aggiungere la farina setacciata con il lievito in una sola volta (tenere da parte circa 80 g di farina in questa fase) e impastare con le mani fino ad ottenere un bel impasto liscio e dividerlo a metà.
Aggiungere la farina restante in una delle due parti, impastare e riporla in frigorifero. Prendere l’altra parte, aggiungere il cacao e il caffè e impastare con cura fino a completo assorbimento e riporre in frigo per mezz’ora circa.
Dividere la pasta bianca in due parti. Infarinare il piano di lavoro e stendere con il mattarello una sfoglia alta circa mezzo centimetro, fare lo stesso con metà della pasta al cacao e sovrapporle.

impasto

Creare un rotolo con le due sfoglie il più possibile regolare, avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno un’ora oppure in freezer per metà del tempo. Ripetere il procedimento con le restanti metà.
Una volta che il rotolo si è ben raffreddato sarà più facile tagliarlo a rondelle ben regolari, di uno spessore di poco meno di un centimetro.
Cuocere a 180° per circa 20 minuti, controllare comunque di tanto in tanto perché il tempo effettivo di cottura dipende dal forno. E mi raccomando, se decidete di regalarli impachettateli in fretta, prima di cambiare idea: creano dipendenza!

In forno

Categories: Cucina, Dolci, Ricette

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *