????????????????????????????????????

Biancomangiare

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

È un dolce al cucchiaio che si prepara in pochissimo tempo e senza troppa fatica, bastano pochi ingredienti e il risultato è molto raffinato, ha un profumo delicato di mandorle e limone e un colore bianco puro e inconfondibile, cos’è? é il biancomangiare!
Affonda le sue radici nel medioevo, è arrivato in Sicilia nel dodicesimo secolo portato dagli arabi, si è poi diffuso nel resto d’Italia. Esistono diverse versioni del dolce, spesso la preparazione prevede l’uso del latte, io ho scelto di prendere ispirazione della versione di Modica che richiede l’utilizzo del latte di mandorla.

 

Preparazione veloce per 2 persone:

  • 1 tazza di latte di mandorle (più o meno 250 ml)
  • 1 cucchiaio scarso di zucchero di canna
  • La scorza (solo la parte gialla) di mezzo limone bio
  • 1/3 di bacca di vaniglia
  • 2 cucchiaini da caffè scarsi di agar agar (la ricetta prevedrebbe l’uso dell’amido di frumento)

Per la guarnitura:

  • 2 cucchiai di miele
  • una manciata di mandorle a lamelle, tostate

La preparazione è estremamente semplice, basta mettere in una casseruola il latte di mandorle, con lo zucchero, la buccia di limone e la porzione di bacca di vaniglia incisa. Poi, portare il liquido a sfiorare il bollore, spegnere il fuoco e coprire con un coperchio lasciando qualche minuto che il profumo della vaniglia e del limone si infondano nel latte.
Aggiungere a questo punto l’agar agar, e mescolare bene in modo che si sciolga completamente.
(Se avessi scelto un addensante diverso, come l’amido di frumento o la maizena, avrei dovuto aggiungerla al latte bollente e mescolare per bene con una frusta per evitare la formazione di grumi).
A questo punto filtrare con colino il liquido e riporlo in due stampini, mettere in frigo e lasciare rassodare per una o due ore.
Una volta che il composto è ben fermo, capovolgere lo stampino nel piatto e procedere con la decorazione.

Io avevo in casa dell’ottimo miele di lavanda che ho dovuto scaldare leggermente a bagnomaria per portarlo a una consistenza liquida (si può evitare questo passaggio se il miele è già liquido). Ho ricoperto il biancomangiare con il miele tiepido e ho decorato con delle lamelle di mandorle tostate.

Categories: Cucina, Dolci, Light, Ricette, VEG, Vegano, Vegetariano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *