????????????????????????????????????

Muffin carote, cannella e mandorle

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Il tempo non mancherebbe, ma l’ispirazione in questo periodo è latente. La verità è che sono entrata nel tunnel delle diete pre-estive senza risultati che tendono alla frustrazione. Il focus delle mie creazioni dolci rimane dunque la colazione, o meglio la colazione della domenica.

All’origine della ricetta di oggi c’è la cannella, abbinata alla carota e alle mandorle, come suggerito nella “Grammatica dei sapori e delle loro infinite combinazioni” di Niki Segnit, che ho scoperto grazie al contest Sedici l’Alchimia dei sapori e si sta rivelando uno scrigno di idee. Come per esempio l’abbinamento cannella ed il cioccolato dei Tartufini raw del blog Coffe e Mattarello, ed infiniti altri…

Per la combinazione cannella e carota Niki Segnit dice: “la carota ha accenni di pino. La cannella è la parte interna della corteccia di un albero tropicale. Unitele in una classica torta alla carota e, quando la gusterete, pianterete un magnifico arboretum nella vostra memoria dei sapori”.
Mentre per la combinazione mandorla cannella: “funzionano bene nelle torte, nei pasticcini e nei biscotti.”

Non potevo quindi esimermi dal preparare un dolce che andasse bene per la colazione, da accompagnare ad un tè nero o ad un caffè americano. Ecco dunque i mini muffin carota cannella e mandola.

 

Ingredienti per 12 piccoli muffin

  • 250 gr di farina
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 3 uova bio
  • 3 carote medie
  • 70 gr di margarina vegetale
  • 1 bicchiere di latte di mandorla
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci (11 gr circa)
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di mandorle sfilettate per guarnire (facoltativo)

In una ciotola grande mescolare gli ingredienti secchi: la farina, lo zucchero, il lievito, la cannella e il sale. A parte pelare le carote e grattugiarle finemente, poi aggiungerle al composto degli ingredienti secchi.
In una seconda ciotola, amalgamare gli ingredienti liquidi: le uova, la margarina sciolta precedentemente, il latte di mandorle e l’estratto di vaniglia. Sbattere il composto con la frusta e in seguito incorporarlo agli ingredienti secchi nella ciotola più grande.
Mescolare velocemente i due composti con la frusta in modo da ottenere una pasta piuttosto fluida. Versare nei pirottini e infornare per 25 minuti circa in forno preriscaldato a 180°.

Sedici_speziati

Categories: Dolci, Light, Ricette, VEG, Vegano, Vegetariano

????????????????????????????????????

Insalata fragole e spianaci freschi

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Quella di oggi è, più che una ricetta è un consiglio per un pranzo veloce e leggero o un antipasto raffinato e molto primaverile: l’insalata spinaci freschi e fragole, si prepara in nemmeno cinque minuti ed è buonissima. Dopo aver passato la domenica mattina fuori al parco, con un bel sole e appena un po’ di vento tiepido, sono rientrata a casa molto ispirata, in mood “salute ed ottimismo” ed ecco cosa ho preparato!

Ingredienti per due persone:

  • 100 gr circa di spinacini freschi
  • 4/5 fragole medie
  • ½ avocado piccolo
  • 1 cucchiaino di sesamo nero
  • 1 cucchiaino di semi di girasole
  • Olio evo
  • Una spruzzata di limone
  • Sale e pepe qb

Ho lavato e tagliato a fettine sottili le fragole, ho pelato il mezzo avocado e l’ho tagliato a fettine. Ho disposto in due piatti piani da antipasto gli spinaci (già lavati) le fragole e l’avocado. Ho cosparso con il sesamo nero, i semi di girasole, ho poi condito con sale, olio extravergine d’oliva e una spruzzata di succo di limone. Al posto del succo di limone si può utilizzare l’aceto balsamico, che si sposa benissimo con le fragole.
La parte sostanziosa della mia insalata era data dall’avocado, in futuro credo che la proverò con del formaggio caprino fresco…

Categories: Cucina, Light, Pausa pranzo, Ricette, VEG, Vegano, Vegetariano

????????????????????????????????????

Gnocchi di patate

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Questa è una ricetta di qualche tempo fa, per la precisione di un mese e mezzo fa, ed é rimasta a decantare nel mio computer per un po’.

Noi due sorelle ci siamo ritrovate sotto un unico tetto febbraio scorso e abbiamo preparato un pranzo tipico della domenica in famiglia: gli gnocchi di patate. (Ok per la precisione gli gnocchi sono un piatto del giovedì… ma chi ha il tempo durante la settimana, di dedicarsi a questa preparazione, che seppur semplice, richiede un bel po’ di tempo?) Ci siamo molto divertite a schiacciare, impastare, tagliare,manipolare ecc… mentre i nostri mariti erano al parco con il cane e il piccolo Presino.

Gli gnocchi di patate erano uno dei piatti che venivano meglio alla nostra nonna materna e quando li faceva era una festa. Mi ricordo di averla aiutata tante volte, il mio compito era quello di farli passare sui rebbi della forchetta per creare il motivo a righe sulla superficie esterna, è stato così anche quella domenica di febbraio…

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 kg di patate (che siano farinose)
  • 300 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale

Abbiamo lavato le patate e le abbiamo messe a bollire intere e con la buccia per circa venti minuti (basta controllare con una forchetta la cottura). Le abbiamo scolate e sbucciate. Le abbiamo poi passate con un o schiacciapatate.

patate fasi
Abbiamo poi aggiunto sul cumulo di patate schiacciate la farina, un pizzico di sale e abbiamo adagiato l’uovo su un cratere creato sulla cima della farina, poi abbiamo impastato il tutto a mani nude ottenendo una palla morbida e compatta. Abbiamo preso delle porzioni di pasta, infarinato la spianatoia, e creato dei piccoli filoni di pasta dello spessore di un paio di centimetri ed abbiamo ricavato gli gnocchi tagliandoli con un coltello.

fase 1
Abbiamo fatto rotolare gli gnocchi sui rebbi di una forchetta premendo leggermente con il pollice ottenendo una forma concava con la superficie rigata. Li abbiamo poi posati su dei piatti infarinati, facendo attenzione a non riporli troppo vicini gli uni agli altri.

fase 2
Per la cottura: abbiamo messo gli gnocchi in una pentola capiente in abbondante acqua bollente e li abbiamo lasciati cuocere finché non sono saliti in superficie.
Li abbiamo poi pescati dall’acqua con una schiumarola e li abbiamo messi sui piatti e ricoperti generosamente di ragù.

piatto pronto

Categories: Cucina, Primi, Ricette