Ingredienti pesto avocado

Spaghetti al pesto di avocado

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Qualche tempo fa, saltando di blog in blog cercando ispirazione per la cena, mi ero imbattuta in una ricetta di un famoso cuoco finlandese, Alvar Gullichsen: gli spaghetti all’avocado. Ammetto che all’inizio l’idea di combinare elementi familiari come gli spaghetti, il pecorino,l’olio d’oliva e il parmigiano a ingredienti esotici come l’avocado e il lime mi aveva allarmato. Ho quindi posposto la preparazione dell’audace pastasciutta per un paio d’anni. La settimana scorsa, tagliere alla mano ho miscelato gli ingredienti (il grado di difficoltà per la preparazione è non pervenuto) e credo che questa ricetta diventerà uno dei miei cavalli di battaglia estivi.

Spaghetti al pesto di avocado.

Ingredienti per due persone fameliche

  • Un avocado e mezzo
  • Mezzo spicchio d’aglio
  • Un ciuffo di prezzemolo fresco
  • Qualche foglia di coriandolo fresco
  • Parmigiano grattugiato
  • Pecorino grattugiato
  • Un peperoncino piccante verde fresco
  • Una generosa spruzzata di lime
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Spaghetti trafilati al bronzo

Ingredienti pesto avocado

Tagliate a cubetti l’avocado, adagiatelo in una ciotola e versateci sopra il lime per evitare che si ossidi. Tritate il peperoncino ed scartate almeno in parte i semi per evitare che il pesto diventi troppo piccante. Unite all’avocado, il prezzemolo, il peperoncino, il coriandolo e l’aglio tritati finemente e schiacciate il tutto con una forchetta.

Aggiungete i formaggi grattugiati, l’olio d’oliva e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso e piuttosto liscio.

Pesto Avocado

Conservate dell’acqua di cottura per saltarli con il pesto.

Tutto qui! Buon appetito 🙂

Spaghetti_Avocado

L’avocado è un frutto estremamente versatile che può essere utilizzato in diverse ricette, io e Barbara l’avevamo utilizzato per la preparazione di semifreddi e nell’insalata di quinoa.

Categories: Cucina, Primi, VEG, Vegetariano

semifreddo 2

Semifreddo avocado e nocciole caramellate

FacebookTwitterGoogle+Pinterest

Questo mese partecipiamo al contest Sedici: Alchimia di sapori con un dolce. Il tema del mese è Erbe e Verde e abbiamo scelto come abbinamento avocado e nocciole. L’avocado è un frutto meraviglioso, dal gusto delicato e pieno, che troviamo più spesso nelle ricette salate che in quelle dolci. Io lo mangio anche semplicemente tagliato in due con il cucchiaino, ma mi piace anche molto nel sushi (nei californian roll) o nelle insalate.
Un paio di settimane fa, guardando con mia sorella la lista degli abbinamenti possibili per il contest, ho avuto un’illuminazione: nel momento esatto in cui ho visto l’abbinamento tra avocado e nocciola ho saputo che avrei voluto provare a fare un semifreddo a strati, accompagnandolo con una ganache di cioccolato. All’inizio pensavo di usare come base un morbido bisquit, ma poi ho pensato che fosse meglio percorrere la strada dell’alternanza degli elementi croccanti con quelli fondenti, quindi ho preferito la base di biscotto solida che si usa normalmente per le cheese-cakes ed ecco il risultato: semifreddo di cioccolato e avocado con nocciole caramellate.

Ingredienti per un piccolo stampo di circa 15 x 10 cm:

  • 1 avocado maturo
  • 250 ml di panna fresca
  • 100 g di cioccolato fondente
  • Zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di latte condensato
  • Una punta di cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • Qualche goccia di arancia
  • 80 g di nocciole sgusciate
  • 3 cucchiai di zucchero bianco semolato

Per la base:

  • 6 biscotti McVitties o Digestive (o frollini piuttosto grandi)
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna
  • 2 cucchiai generosi di cacao amaro
  • 20 g di burro

 

ingredienti

Ho innanzitutto preparato la base. Ho messo nel frullatore i frollini spezzettati grossolanamente, lo zucchero di canna e il cacao amaro, ho frullato per un minuto in modo da ottenere un composto sabbioso. A parte ho fatto sciogliere il burro e l’ho incorporato ai biscotti e mescolato con un cucchiaio. Ho messo il composto nello stampo del semifreddo (precedentemente rivestito con della pellicola), l’ho compattato con il cucchiaio creando uno strato di circa 1 cm e l’ho riposto in frigo per circa un’ora a rapprendere.

sablé cacao

Ho poi preparato la ganache al cioccolato. Ho messo circa 180 ml di panna in un pentolino e l’ho riscaldata fino a sfiorare il bollore, a questo punto l’ho tolta dal fuoco e ho aggiunto il cioccolato fondente precedentemente ridotto a quadretti. Per qualche minuto ho lasciato il cioccolato sciogliersi mescolando di tanto in tanto. Una volta che il cioccolato si è sciolto completamente ho aggiunto 1 cucchiaino di zucchero a velo e versato il composto in una ciotola. A parte in una ciotola più grande ho preparato del ghiaccio con poca acqua, ho quindi inserito la ciotola con il composto nella ciotola con il ghiaccio, come in una sorta di bagnomaria a freddo per abbassare la temperatura, e ho iniziato a montare il composto con una frusta elettrica per circa 10 minuti. Alla fine del procedimento ho ottenuto una crema compatta di color cioccolato chiaro. Ho preso quindi lo stampo con la base e ho aggiunto il primo strato di ganache (circa 2 cm) con una spatola e l’ho riposto in frigorifero.

Ho preparato a questo punto le nocciole caramellate. Ho tagliato grossolanamente una ventina di nocciole con un coltello e le ho poi versate in una pentola antiaderente già calda, le ho coperte con un paio di cucchiai di zucchero semolato e un cucchiaio di acqua. Ho lasciato che lo zucchero si sciogliesse e imbiondisse, mescolando di tanto in tanto. Ho poi versato le nocciole caramellate in un foglio di carta forno cercando le lasciarle separate il più possibile le une dalle altre. Una volta raffreddate ho ripreso il mio stampo e ho ricoperto la superficie di nocciole per creare il secondo strato croccante. Ne ho tenute da parte un po’ per la decorazione.

Mi sono poi dedicata all’ultimo strato, la crema di avocado. Ho preso un avocado maturo al punto giusto, l’ho tagliato a metà e ho eliminato la buccia, ho tagliato dei pezzi e l’ho messo nel frullatore, ho aggiunto qualche goccia di arancia e una punta di cucchiaino di bicarbonato, per evitare l’ossidazione del frutto (non avevo in casa il limone … ho provato così ed è stato anche meglio perché ho evitato l’eccessiva acidità). Ho aggiunto un cucchiaio di latte condensato e due cucchiaini di zucchero a velo. Ho ottenuto una crema verde vivo dal sapore intenso. A parte ho montato la panna rimasta, circa 70 ml, ben ferma e l’ho incorporata alla crema di avocado. Ho finalmente steso l’ultimo strato del mio semifreddo nello stampo, aiutandomi con una spatola di silicone. Ho riposto lo stampo nel freezer per un paio d’ore.
Nel frattempo ho preparato qualche decorazione con lo zucchero caramellato.
Passate le due ore ho sformato il semifreddo dallo stampo, ho tagliato a cubetti regolari di circa 3,5 cm per lato e ho decorato con le restanti nocciole e lo zucchero.

semifreddo 3

Nel blog di Alessandra, una delle organizzatrici del contest potete trovare un’altra dolce interpretazione dell’avocado, in un fantastico tiramisù avocado e caffè, è grazie a lei che personalmente ho rotto il tabù avocado come dessert!

sedici_erbeverde_zpsuqmb7cht

Categories: Cucina, Dolci, VEG, Vegetariano